I Grandi Elettori non Tradiscono Trump: sarà Ufficialmente Presidente

Donald Trump è ufficialmente il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, anche se si dovrà attendere la formalità della cerimonia con giuramento. Ieri infatti i grandi elettori hanno votato e confermato le preferenze dell’elettorato, con Trump che supera quella che era una formalità (ma che si sarebbe potuta trasformare in in incubo per lui), in un’elezione che in realtà, al contrario di come molti credono, indiretta.

Non c’è stata la tanto paventata rivolta dell’ala sinistra del Partito Repubblicano, che sarebbe la più infastidita dalle politiche (e dalla presenza) di Trump e non c’è stata nessuna crisi di coscienza, sulla quale pur puntavano, velleitariamente, i nemici del neo Presidente degli Stati Uniti d’America.

Trump nel frattempo, a modo suo, ha celebrato la vittoria via Twitter, definendola una vittoria elettorale schiacciante; dichiarazione che però ha scatenato la risposta piccata del New York Times, che ha sottolineato che il 56,9% dei voti che si è aggiudicato Trump a livello di grandi elettori non è poi segnale di un’affermazione tanto netta. È il 46esimo presidente della storia degli Stati Uniti per grandi elettori e 47esimo per voto popolare.

Si è parlato ancora di hacker russi

Nei giorni precedenti l’elezione vera e propria si è tornato a parlare degli hacker russi che avrebbero favorito l’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti d’America. Una questione particolarmente spinosa, sulla quale si sono già spese le principali agenzie governative come l’FBI e la CIA e che sicuramente lascerà degli strascichi anche successivamente all’arrivo alla Casa Bianca di Trump.

La questione potrebbe essere molto più complessa di quanto sembra e, con ogni probabilità, ci saranno delle ulteriori indagini sulla questione.

Quando giura Trump?

Manca ancora però un mese prima che Donald Trump possa prendere il posto di Barack Obama. Sarà infatti il 20 Gennaio il giorno che vedrà il tycoon giurare e offrire il suo discorso iniziale al popolo che lo ha votato. Dopo il giuramento, prenderà ufficialmente il posto di Obama e diventerà il nuovo POTUS, Presidente degli Stati Uniti d’America.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *