Nokia torna sul mercato: un omaggio ai nostalgici o un rilancio vero e proprio?

Chi di voi non ha avuto un Nokia? L’azienda, dominatrice sul mercato dei cellulari tra la fine degli anni 90′ e i primi anni 2000, ha vissuto diversi problemi negli ultimi tempi ma ora è pronta a tornare.

Nei giorni scorsi, infatti, è arrivato l’annuncio: nel 2017 debutterà sul mercato Nokia 150, un cellulare di quelli “vecchio stile” che sarà disponibile anche in versione dual sim.

Tra le caratteristiche essenziali troviamo le 22 ore di autonomia in conversazione e la possibilità per la batteria di resistere fino a 31 giorni in stand-by.

Trattandosi di un apparecchio non smartphone, avrà dalla sua uno schermo di appena 2,4 pollici e la classica “amica” tastiera numerica. In più la fotocamera Vga con flash a Led ed il sistema operativo Nokia Serie 30. Altre funzioni attive sono poi la radio Fm, il lettore MP3 e Bluetooth e vari giochini precaricati, tra cui lo storico Snake (chi di noi non ha passato le ore a giocarci?).

Il prezzo sarà decisamente basso: si parla di appena 26 dollari senza le tasse. E’ palese che Nokia punta ad entrare nella nicchia di persone, specie più in là con gli anni e meno “tecnologiche”, che non usano gli smartphone di ultima generazione o vogliono in qualche modo “liberarsi” dai cellulari moderni per qualche ora al giorno.

Non solo fascia bassa

Nokia, comunque, non si occuperà solo di fascia bassa. Dopo la non felice esperienza di Lumia ed il fallito matrimonio di Microsoft, l’azienda abbandonerà il sistema operativo Windows per sposare Android di Google. Nel prossimo anno fanno sapere che saranno prodotti dispositivi di fascia medio alta per il pubblico più esigente: riuscirà Nokia, dopo anni di difficoltà, a tornare a competere con i “giganti” del settore come Samsung e Huawei che ormai spopolano tra le aziende produttrici di telefonini Android?

Lo scopriremo presto, nei prossimi mesi quando arriverà il ritorno che, in ogni caso, farà felici i consumatori più romantici e nostalgici.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *